La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
PIU’ CHE POSSO!!!
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

7 pietre, 7 fiori per 7 chakra

Una scelta fuori dalla logica!?
 
Cosa hanno in comune, i Chakra, le Pietre e i Fiori di Bach? La risposta a questa domanda prevede ( almeno per ora fintanto che non venga scoperta l'esistenza di un terzo emisfero nel cervello!) due risposte diametralmente opposte a seconda di quale parte del cervello attiviamo e del processo di pensiero che utilizziamo. L'emisfero sinistro infatti, funziona, usando la logica, lungo la linea orizzontale 'a senso unico' del tempo e dello spazio, e classifica tutti i fenomeni in categorie e li elabora attraverso l'analisi dei rapporti - prima e dopo - e - causa ed effetto -. Per la parte sinistra del cervello i chakra, le Pietre ed i Fiori di Bach appartengono a tre tipologie distinte e metterli a confronto non solo è impossibile, ma fuori di logica!
Il discorso cambia se attiviamo la parte destra del cervello. L'emisfero destro, infatti, funziona usando l'analogia, lungo la linea verticale 'a doppio senso', il cosiddetto pensiero circolare, delle idee originarie e le loro manifestazioni nei diversi piani di realtà e viceversa ed elabora i fenomeni di natura diversa attraverso la ricerca dell' idea di base che li mette in relazione. Ne consegue che per il pensiero analogico il confronto non solo è possibile ma è parte integrante 'dell'approccio analogico'! Ad esempio dall'analisi logica di questa frase: Luigi, un bambino di 10 anni,, gioca nella sua camera ,mentre sua madre, di ritorno dalla Messa, è in cucina a preparare le lasagne ed il padre è uscito per comprare le paste , si ricavano delle informazioni che descrivono dei fenomeni collocandoli nel tempo e nello spazio. Ma se analizzo la stessa frase e ' comprendo' che è necessariamente domenica, significa che, spontaneamente senza esserne consapevole, ho attivato l'emisfero destro estrapolando dal contesto l'idea originaria che in questo caso è ' domenica ' e che si manifesta quando Luigi la mattina è a casa, la mamma va a Messa e prepara le lasagne e il padre va a comprare le paste. Vi invito a tenere a mente costantemente che noi stessi e la realtà che ci circonda siamo la manifestazione fisica di una idea di natura spirituale,di un principio primo di pura energia, senza il quale nulla potrebbe esistere.
La prossima settimana troverete sul blog il primo post dedicato alle Pietre e ai Fiori di Bach associati al 1° , 2°, e 3° chakra!
Alla prossima!
 
Un abbraccio grande
 
 

2 commenti a 7 pietre, 7 fiori per 7 chakra:

Commenti RSS
Rina on sabato 19 novembre 2011 11:03
Buon giorno Claudia, ho trovato molto interessante questo articolo, grazie! ti auguro felice fine settimana, ciao. Rina
Rispondi a un commento


Zegarki repliki on venerdì 18 aprile 2014 04:33
Rescue remedy tra le essenze floreali di Bach questa combinazione è la più nota e la più diffusa. E' un rimedio di pronto soccorso ed aiuta ad evitare lo shock, o a dissolverlo rapidamente. Per shock, e qui la parola non va confusa con l'omonimo concetto medico
Rispondi a un commento

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment