La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

EMERGENZA SPIRITUALE
LA SCELTA PIU' DIFFICILE E'...SCEGLIERE!
PENSI O SAI?
NON C'E' INIZIO SENZA FINE
Il Cuore mio è matto

Post più popolari

FIDUCIA
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario
HO'OPONOPONO ED IL DOLORE FISICO
3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
Ho'oponopono, il Bambino Interiore e l' Ego

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI

 
Eccomi di nuovo sul blog per svelarvi qual è, lungo la linea analogica del pensiero verticale, l'idea originaria che connette tra loro chakra, pietre e fiori di Bach, che, come abbiamo già visto, rappresentano i piani di manifestazione di realtà di un principio primo di pura energia, di natura spirituale, senza il quale nulla potrebbe esistere neanche la razza umana!
Oggi prenderemo in considerazione il 1°, 2° e 3° chakra; il diaspro rosso, l'agata corniola, il topazio, tra le pietre; hornbeam, vervain e rescue remedy tra i fiori di Bach. Come dicevamo la volta scorsa, la linea verticale lungo l'asse dell'analogia è a doppio senso siamo quindi liberi di scegliere da dove partire e cioè o dall'idea per arrivare al piano di realtà o, viceversa, dal piano di realtà indurre all'idea.
Il 1° chakra è il vortice energetico alla base della colonna vertebrale e, come gli altri vortici è suddiviso in parte anteriore e posteriore collocate rispettivamente all'altezza dell'inguine e del coccige. Questo vortice è il punto di uscita ed entrata attraverso cui l'energia di scarto viene rilasciata e dopo essere stata purificata dalle energie telluriche a cui è connessa attraverso le radici, ritorna rivitalizzando e rigenerando il corpo. Questo chakra rappresenta quindi le radici 'dell'albero umano ' e quanto più questo vortice di energia risuona in modo armonico, tanto più darà nutrimento e stabilità alla nostra pianta.
Il diaspro rosso è la manifestazione fisica nel mondo minerale del principio di stabilità e sicurezza. E' una pietra dal colore rosso come la terra di castagno, dona a chi la indossa sicurezza e protezione dai pericoli del buio e dell'ignoto. Il diaspro rosso è una potente pietra che scherma dalla persone che ' ci succhiano energia ' e che ci impoveriscono. Come tutte le pietre rosse è potente alleata della nostra energia vitale e 'sanguigna'. Da portare quindi sul 1° chakra o in tasca a destra.
L'essenza floreale Hornbean ( Carpine )è collegata anch'essa al potenziale spirituale della vivacità interiore e della freschezza spirituale. Nello stato Horbean negativo quando anche il 1° chakra è bloccato, ci si sente stanchi ed esausti, privi di energia soprattutto a livello mentale. Tipico stato Hornbean negativo è la cosiddetta sindrome del lunedì mattina comune a molti impiegati che si trovano ad affrontare una settimana lavorativa piuttosto prevedibile ed uniforme.
Il 2° chakra è il vortice dell'ombelico dove il nostro corpo ha il suo baricentro, la radice di tutta la sua forza fisica e psichica. E' qui che risiede il ' ki ' o energia assoluta. E' da l'ombelico che traiamo nutrimento nella fase prenatale e per l'ombelico siamo legati al corpo che ci dà la vita. Da questo vortice nascono le emozioni fondamentali come l'amore per la vita, la volontà ed il coraggio di essere se stessi. Quando è chiuso ci chiudiamo anche noi: allora non riusciamo a dare agli altri e neanche a recepire gli slanci altrui. Il flusso di energia si chiude, si blocca o per eccesso, si disperde.
L'agata corniola è collegata al principio dell'equilibrio emozionale e della volontà, ristabilisce l'armonia tra le energie delle parti maschili e femminili, destra e sinistra ying e yang, presenti all'interno di noi stessi. In cristalloterapia è importantissima la funzione di questa meravigliosa pietra di un bel colore arancio, perché apre la finestra energetica del corpo.
L'essenza floreale Vervain ( verbena ) è anch'essa connessa al potenziale spirituale dell'equilibrio e dell'autodisciplina. Nello stato Vervain bloccato la volontà è troppo rivolta verso l'esterno e l'energia si disperde a danno dell'economia energetica individuale. La persona Vervain, nell'eccesso di zelo per una buona causa, esaurisce le proprie forze , e in alcuni casi è irascibile fino ad arrivare al fanatismo.
Il 3° chakra o vortice del plesso solare,è connesso al principio originario dell'espansione e dell'affermazione di sé. E' noto infatti che questo vortice rappresenta il nostro ' guerriero' che lotta e vince.
Il Topazio è la pietra connessa al principio della carica emozionale e del successo. Questa meravigliosa Gemma dorata possiede infatti la forza e la solarità del più grande degli astri. Il Topazio di color giallo oro, cosiddetto Imperiale, ha effetti portentosi. Irradia energia e vitalità e posato sul plesso solare rafforza le parti che lo presiedono ed è utilizzato in cristalloterapia per riequilibrare ed armonizzare l'intero sistema energetico.
Rescue remedy tra le essenze floreali di Bach questa combinazione è la più nota e la più diffusa. E' un rimedio di pronto soccorso ed aiuta ad evitare lo shock, o a dissolverlo rapidamente. Per shock, e qui la parola non va confusa con l'omonimo concetto medico, o emergenza s'intende tutto ciò che scuote o disintegra il nostro energetico: dall'improvviso sbattere di una porta ad una notizia spiacevole, sino all'incidente fisico con perdita di conoscenza. Per questo motivo è importante avere sempre a portata di mano le gocce d'emergenza per poterle prendere, tal quali, o prima di una scossa energetica attesa ( un esame, un colloquio di lavoro) o immediatamente dopo.
 
Alla prossima !
 
Un abbraccio grande
 
 

3 commenti a 3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI:

Commenti RSS
layla on venerdì 13 maggio 2011 20:53
Interessantissimo come sempre!!!Racchiude il concetto in poche righe, ma spiega perfettamente sia a livello tecnico che pratico le nozioni base per potersi affacciare su questo meraviglioso mondo!
Rispondi a un commento


Alessandro on sabato 4 giugno 2011 01:00
ora comprendo il perchè di certi disturbi nelle zone dei chakra quando vengo a conoscenza di alcuni fatti poco piacevoli
Rispondi a un commento


Zegarki repliki on venerdì 18 aprile 2014 04:33
Rescue remedy tra le essenze floreali di Bach questa combinazione è la più nota e la più diffusa. E' un rimedio di pronto soccorso ed aiuta ad evitare lo shock, o a dissolverlo rapidamente. Per shock, e qui la parola non va confusa con l'omonimo concetto medico
Rispondi a un commento

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment