La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
PIU’ CHE POSSO!!!
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

HO'OPONOPONO ED IL DOLORE FISICO

 
 
 
 
 
 
 
Il dolore fisico, come ogni altra nostra esperienza, è una 'memoria' che ci appartiene nel senso che siamo responsabili della sua manifestazione e di conseguenza possiamo cancellare sia la memoria che il dolore con 'HO'OPONOPONO DELL'IDENTITA' DELL'IO', il mantra di auto pulizia e auto guarigione, ideato nella sua forma semplificata in 4 passi da Morrnah Simeona, l'ultima Kahuna, cioè la custode del segreto o sciamana della filosofia hawaiana Huna, deceduta l'11 febbraio 1992 ( giorno del mio 41° compleanno!) dopo aver nominato erede e divulgatore ufficiale di HO'OPONOPONO DELL'IDENTITA' DELL'IO il dottor Hew – Len, il medico psichiatra di origine hawaiana, laureatosi nello stato dell'Iowa, al quale aveva guarito l'unica figlia da una grave forma congenita di lupus, una malattia autoimmune che si era dimostrata resistente a qualunque terapia farmacologia della medicina ufficiale.
MI DISPIACE, PERDONAMI, GRAZIE, TI AMO sono le 4° affermazioni che compongono il mantra dell' IDENTITA' DELL'IO dove la nostra mente cosciente ha il solo compito di assumersi la responsabilità di ciò che le accade, di qualunque esperienza anche di quelle o, forse proprio, di quelle che sembrano le più 'casuali' e perciò impreviste, non volute, estranee alla coscienza.
L'Io o mente conscia, quando sceglie di recitare il mantra ha finito il suo compito. La cancellazione delle memorie o dei ricordi dolorosi spetta alla mente inconscia, dove come in un hard – disk del PC, sono archiviate tutte le nostre memorie dolorose della vita attuale e delle vite precedenti. Non è importante conoscere quali memorie stiamo cancellando, il dottor Lew Hen afferma che ..l'importante è che la mente inconscia pulisca, pulisca, pulisca incessantemente per fare il VUOTO dove la mente super conscia o SE' SUPERIORE, in connessione costante con il Campo Quantico dell'Universo, lascia spazio all' ISPIRAZIONE DIVINA ché colmi questo vuoto.
E' utile ricordare infatti che la fisica dei quanti ha dimostrato che il flusso delle particelle di luce è costante e continuo cioè non ci sono vuoti temporali o spaziali.
Prima di 'vedere' più da vicino il contenuto di ogni singolo passo è IMPORTANTE evidenziare magari con un bel verde brillante che le affermazioni partono da noi e sono rivolte e dirette al nostro SE' DIVINO. Questo auto orientamento infatti è la qualità che caratterizza questo mantra e lo rende un potente strumento di auto pulizia e auto guarigione attraverso l'Accettazione, il Perdono, la Gratitudine e l'Amore prima di tutto per Se' stessi, poi per gli altri e la realtà circostante che sono lo specchio nel quale si riflette il nostro mondo interiore!
  1. MI DISPIACE mio Sé Superiore se quello che ho dentro di me ha originato quello che è fuori di me.
Si noti che volutamente ho evitato il participio passato 'causato' perché più spesso di quello che si pensi, nella nostra cultura giudaico – cristiana, il termine ' causa' è associato al giudizio e al senso di colpa. Nella filosofia Huna invece l'accettazione della propria responsabilità per quanto accaduto esclude ogni atteggiamento giudicante dell'Ego e il sentimento di colpa che ne consegue. Entrambi infatti, sono manifestazioni della Paura che è un' energia che ha una frequenza vibratoria bassa, lenta e pesante in antitesi con la frequenza dell'Amore che è alta, veloce e sottile.
-2 PERDONAMI mio Sé Superiore se consapevolmente ed inconsapevolmente ho fatto del male a me stesso e agli altri. Si noti come in questo passo è messo l'accento sul perdono verso noi stessi perché nella realtà è più facile perdonare gli altri che se stessi.
-3 GRAZIE. Grazie memoria limitante o ricordo doloroso perché con la tua ( di te) presa coscienza, mi dai la possibilità di ripulirmi e di tornare integro.
-4 TI AMO. Io Ti amo mio Sé Superiore e amo e accetto Me Stesso così come sono.
'Repetita iuvant' dicevano i latini e noi ancora una volta ricordiamo che nel mantra Ho'oponopono dell'Identità dell' IO', IO non significa ego, bensì D'IO cioè il SE' SUPERIORE o la nostra parte Divina.
 
Questo mantra è efficace proprio perché è semplice, non ci sono ricordi da analizzare o memorie da recuperare..ci basti sapere, come afferma il dottor Lew Hen, che siamo immersi in un oceano di memorie e come recita l' ultimo dei 7 principii della dottrina Huna : l'efficacia è la misura della verità. In altre parole per questa filosofia se una cosa funziona è vera e....non vi resta che PROVARE PER CREDERE!
 
A questo punto voglio condividere con voi due episodi che mi sono accaduti di recente e durante i quali, in modo del tutto spontaneo e senza pensarci troppo su, ho recitato il mantra di auto guarigione ripetendo mentalmente: Grazie, Ti Amo. Grazie, Ti Amo. Grazie, Ti amo, per tutto il tempo che ho sentito necessario e, come per magia, il dolore è scomparso..senza lasciare traccia!
Cominciamo con il primo episodio in ordine di tempo. Ero alla guida del mio amato quad quando durante un sorpasso ho sentito un dolore acuto sulla coscia e ho visto le strisce gialle e nere della vespa che, dopo avermi punto, era immobile ad ali spiegate sul tessuto leggero dei miei leggings.
Dopo essere rientrata nella corsia di marcia, con la mano sinistra ho allontanato l'insetto e subito mi sono ritrovata a ripetere nella testa: Grazie, Ti Amo, senza mai fermarmi fino a quando ho trovato un supermercato e sono scesa per comprare l'acqua ossigenata. Ho continuato a ripetere mentalmente o a voce sommessa Grazie, ti Amo e quando il dolore si faceva più intenso aggiungevo anche Mi Dispiace, Perdonami. Ho ripreso il viaggio e dopo soli dieci minuti il dolore era scomparso e la cosa più straordinaria è stata che il pungiglione non ha lasciato né segni né gonfiori come se la puntura non fosse mai avvenuta!
Il secondo episodio che riguarda l'uso del mantra per cancellare la memoria del dolore fisico, è avvenuto sabato scorso quando sono stata operata in day - hospital
per un lipoma, un cumulo di grasso sotto cutaneo, che si era formato alla base della nuca e sulla sommità del capo. Anche in questo caso ho cominciato a recitare Mi Dispiace, Perdonami, Grazie, Ti Amo prima dell'anestesiae ho continuato per tutta la durata dell'intervento.Quando ho ripreso conoscenza e l'effetto degli antidolorifici era ormai esaurito, non ho provato alcun dolore se non un leggero fastidio nelle zone dove il chirurgo era intervenuto con il bisturi e eccezionalmente, la cute delle zone interessate non presentava ematomi. Questi due episodi ed in particolare quello relativo all'intervento chirurgico in day – hospital, sono solo due esempi esplicativi di come il mantra 'Ho'oponopono dell'Identità dell'IO' possa essere un valido aiuto che rinforza e prolunga l'efficacia dei farmaci specifici, diminuendone gli effetti indesiderati. In nessun caso il mantra però, può sostituirsi alla terapia medica.
E' utile ricordare che il mantra con la sua costante ripetizione è uno strumento di auto guarigione energetica e in questo senso migliora le nostre percezioni fisiche e psichiche riportando l' equilibrio nel flusso delle particelle di energia, ma non è un farmaco perché non interviene e non altera in alcun modo la chimica dei neurotrasmettitori le sostanze fisiologiche cioè, che veicolano le informazioni tra le cellule del sistema nervoso, altrimenti detti neuroni.
 
Leggi l'ultimo aggiornamento su questo stesso blog clicca qui
 
 
 

6 commenti a HO'OPONOPONO ED IL DOLORE FISICO:

Commenti RSS
silvia paola on mercoledì 10 agosto 2011 08:31
Claudia le tue esperienze sono illuminanti e possono essere di esempio per chi non conosce ancora la potenza di Ho-oponopono. Anch'io posso scriverne a decine! Se tutti sperimentassero con fiducia il proprio sconfinato potere ognuno sarebbe felice e il pianeta definitivamente salvo. Siamo nell'epoca migliore, e lo penso davvero, la consapevolezza è vicinissima insieme alla gioia che questo stato creerà per ognuno di noi. Grazie di cuore!
Rispondi a un commento


Giò on mercoledì 10 agosto 2011 15:02
Essere consapevoli di ciò che possiamo fare è tutto ciò che ci serve! Grazie Claudia; esempi come i tuoi possono aiutare moltissima gente a raggiungere questa consapevolezza!
Rispondi a un commento


Giò on mercoledì 10 agosto 2011 15:02
Essere consapevoli di ciò che possiamo fare è tutto ciò che ci serve! Grazie Claudia; esempi come i tuoi possono aiutare moltissima gente a raggiungere questa consapevolezza!
Rispondi a un commento


adriano albertini on domenica 4 settembre 2011 03:31
Claudia, GRAZIE,GRAZIE,GRAZIE. io credo nei POTERI DELL'UNIVERSO e sicuramente aiuterà me, la mia famiglia ed i miei Figli. IO AMO.
Rispondi a un commento


Rina on giovedì 15 dicembre 2011 17:59
Ancora grazie Claudia per questo tuo pensiero....forse mi è difficile esprimere quanto sia stato importante per me leggere questo articolo...comprende risposte che desideravo avere da tantissimo tempo...sono sempre risposte molto importanti quando sono riferite alla cancellazione dei ricordi dolorosi...e quando ci si accorge che tutto questo è successo spontaneamente....penso si debba davvero lanciare un profondo GRAZIE all'Universo. Grazie Claudia, grazie dal profondo del cuore!!! ciao.
Rispondi a un commento


Repliki zegarków on venerdì 18 aprile 2014 04:28
Tra me e la Città invece ci sono 50 di memorie di vita e ogni andata è per me un 'amarcord'. Questo evento ha il carattere speciale della prima volta dal sapore antico! Il primo giorno di scuola
Rispondi a un commento

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment