La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
PIU’ CHE POSSO!!!
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

L'AZIONE COME CONOSCENZA

 
 
L'AZIONE COME CONOSCENZA
quando l'esperienza diviene consapevolezza
 
 
 
 
 
 
 
 
' Hai saputo?...Hai letto?.. Hai visto? Hai ascoltato? Queste sono solo alcune delle espressioni che ' si sentono' tutti i giorni ovunque, e siamo tutti, o quasi, informati su i fatti altrui, salvo poi rimanere disorientati e incapaci di fronteggiare i fatti nostri!
Allora comincia da capo il circolo vizioso della ricerca dell'informazione, del maestro che ci dica cosa fare, come fare, quanto e quando fare...e alla fine dopo aver nutrito il nostro intelletto di altre informazioni, sappiamo molto di più di prima, ma conosciamo ancor meno!
La conoscenza infatti significa fare esperienza, essere disponibili cioè ad aprirsi all'azione per 'appropriarsi' di un fatto e trasformarlo in un ricordo vissuto.
L'autentico cambiamento si realizza solo nella nostra Anima, quando cioè un'esperienza entra nella nostra coscienza per renderci più consapevoli, più integri e più perfetti sulla strada della conoscenza di chi realmente siamo, di dove stiamo andando e qual è la meta finale del nostro viaggio terreno.
Scegliere il cambiamento significa, quindi essere disponibili a correre consapevolmente dei rischi nell'attuazione del nostro progetto di vita che solo in corso d'opera mostrerà le modifiche necessarie alla sua realizzazione.
 
In quest'ottica coloro che scelgono l'autentico cambiamento, considerano la crisi un'opportunità per evolvere sul piano della coscienza e scelgono di confrontarsi consapevolmente con il messaggio in essa contenuto e per questo si affidano alla corrente del flusso dell'energia che si muove sempre in avanti.
A questo proposito la fisica dei quanti ci dimostra nei fatti che diversamente da quanto possiamo immaginare, sono gli atomi che, con il loro costante movimento, creano lo spazio- tempo, e ciò vuol dire che L'Universo non è stato creato ' prima', ma momento per momento, proprio ora L'Universo sta creando se stesso, allo stesso modo in cui noi esseri umani ora stiamo creando lo spazio ed il tempo e la nostra realtà attimo per attimo.
Per imprimere una diversa direzione alla nostra vita è necessario quindi, un atto intenzionale e consapevole che ci porti fuori dalla quella che molti chiamano la zona di confort, e che personalmente, definisco la cittadella di abitudini, convinzioni limitanti, suggestioni e condizionamenti su noi stessi e l'ambiente circostante, con i quali ci siamo identificati e dei quali ci siamo appropriati e che con il tempo sono divenute l' essenza di noi stessi e della realtà circostante.
Seguire la corrente, abbandonarsi alla corrente, è come imparare a fare niente, a fare il morto appunto per galleggiare sull'acqua, ma molti di noi cresciuti all'ombra del vecchio e autoritario Super IO, e del suo imperativo 'devi fare', che si tramanda ancora oggi da una generazione all'altra, per rimanere a galla continuano a nuotare contro corrente
oppure a dimenarsi opponendo così resistenza al cambiamento che mostra allora, l'altra faccia e da opportunità diviene ostacolo all'evoluzione.
 
Quanto più la resistenza si presenta sotto mentite spoglie, tanto più è difficoltoso e in alcuni casi, doloroso il cambiamento.
Sebbene le resistenze, o auto sabotaggi, che dir si voglia, si manifestano nella nostra vita in svariate forme, è importante ricordare che tutte le resistenze, senza eccezione, sono generate dalla Paura del Cambiamento.
Lo sanno molto bene coloro che hanno partecipato e magari anche condotto sedute di psicoterapia, seminari, gruppi d'incontro e qualunque altra esperienza volta alla crescita personale attraverso l'espansione della coscienza.
Per paradosso quanto più saliamo in alto sulla scala della consapevolezza, tanto più la Paura del cambiamento si mistifica ai nostri sensi e non riconoscendola, nell'immediato cerchiamo di rifuggirla chiamandola con altri nomi.....delusione, amarezza, tristezza, angoscia e anche depressione.
L'unico modo per trasformare, o per meglio dire trasmutare, una crisi in un'opportunità di cambiamento è accogliere con gratitudine questi sentimenti perché non solo nascono dentro di noi e quindi noi ne siamo responsabili, ma soprattutto perché essi rappresentano gli indicatori di un ampliamento in atto nella nostra coscienza...e accettarli significa accogliere il cambiamento pienamente lasciando andare ogni resistenza.
 
 

3 commenti a L'AZIONE COME CONOSCENZA:

Commenti RSS
Giò on lunedì 10 ottobre 2011 08:09
quale miglior maestro di se stessi! ;-D
Rispondi a un commento


maria on sabato 15 ottobre 2011 08:55
condivido il tuo pensiero... dal 92 feci , psicoterapia , yoga , treening autogeno , unito a terapia vibrazionale... con queste discipline si evidenziò il mio dono luce .. bloccato da 50. anni ... quando MARIA , subi.. la premorte a pochi mesi di vita ...
Rispondi a un commento


Repliki zegarków on venerdì 18 aprile 2014 04:27
Lo sanno molto bene coloro che hanno partecipato e magari anche condotto sedute di psicoterapia, seminari, gruppi d'incontro e qualunque altra esperienza volta alla crescita personale attraverso l'espansione della coscienza.
Rispondi a un commento

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment