La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
PIU’ CHE POSSO!!!
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

UN NATALE DIVERSO

 
 
 
'Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi'.
Con questo adagio la tradizione popolare ci invita a trascorrere il Natale, vigilia compresa, in famiglia, senza però indicare quale !
Ecco che, per non far torto a nessuno, già ai primi di dicembre si comincia a preparare il calendario delle tappe del tour natalizio: la vigilia con miei, il 25 con tuoi, Santo Stefano con gli zii che vivono fuori città e così di questo passo, che diviene un vero e proprio tour de force nelle famiglie cosiddette allargate dove le tappe si moltiplicano e i tempi si dimezzano: cena e dopo cena della vigilia; pranzo e cena di Natale pranzo, cena e dopo cena di Santo Stefano....mhhhh...forse ho esagerato un po' ..o forse no!
In realtà questo paradosso nasconde l'esperienza di molti di noi, me compresa, che per non passare da guasta feste, non si sono mai opposti alla consuetudine familiare, illudendosi che ogni natale sarebbe stato un' occasione di serenità e gioia autentiche, per poi ritrovarsi a vivere i conflitti che, più o meno latenti, i componenti della famiglia si trascinano da anni.
In questi casi ci sono due possibilità: puoi sentire la tensione e continuare a fingere, dicendoti -ma è Natale mica posso rovinare tutto!- come fai da una vita e tornare a casa con l'amaro in bocca e la tristezza nel cuore. Altrimenti affronti la situazione esprimi il tuo disagio... e allora ... cala il silenzio intorno a te.... la festa è finita..si è fatto tardi...ringrazi e torni a casa ...con le lacrime agli occhi e la solitudine nel cuore.
Quest'anno però ho trovato una terza possibilità che rappresenta il risultato della mia ricerca personale, che desidero condividere con te che mi leggi e che forse nella mia esperienza ti rifletti.
Quest'anno trascorrerò la vigilia di Natale con la sola e ultima persona della famiglia che negli anni, mi ha permesso di affrontare e risolvere antichi conflitti: mia zia Anna Maria.
Le scelte del cuore non sono mai facili, e a volte i suggerimenti del nostro Bambino Interiore appaiono folli al mondo degli adulti e per me questa è una delle scelte più coraggiose che abbia mai fatto, ma ho deciso di andare fino in fondo..correndo il rischio di vivere un Natale diverso....per rendere omaggio nel giorno della sua nascita, ad un Bambino che è venuto al mondo per inaugurare una Nuova Vita e portare la Luce nel mondo!
 
Mi spiace, Perdonami, Grazie, Ti amo!
 
Con un abbraccio generoso
 
Auguro Buon Natale a Tutti
 
 
 
 

5 commenti a UN NATALE DIVERSO:

Commenti RSS
Patrizio on martedì 13 dicembre 2011 14:49
Buon Natale anche a te!!! ^^
Rispondi a un commento


Rina on sabato 17 dicembre 2011 15:08
Buon pomeriggio Claudia, anche per me purtroppo questo è un Natale che mi richiede tanta forza.....era tradizione trascorrerlo con mia sorella... dopo che i nostri genitori ci avevano lasciate....purtroppo ad aprile il giorno prima del suo compleanno anche Lei mi ha lasciata......Quanto è difficile.....!!! Mi permetto un abbraccio forte con l'augurio di Buon Natale!!!
Rispondi a un commento
 
claudia mancini on sabato 17 dicembre 2011 21:36
Ciao Rina, comprendo il tuo dolore...è naturale,ma la sofferenza..questa sì che puoi lasciarla andare..è una scelta, ma una scelta che fa paura perché ci è stato insegnato che il nostro amore è tanto più intenso quanto più intensa è la nostra sofferenza...ma è solo una credenza che ostacola il nostro e il 'loro' cammino... lasciare andare la sofferenza significa ritrovare la serenità per ascoltare il nostro Cuore che sa che la morte non esiste, la morte non è la fine e nessuno ci lascia..semplicemente prosegue il viaggio in una dimensione diversa...la sofferenza è una memoria e possiamo lasciarla andare, facendo insieme, ognuno per la propria strada, 4 passi sulla via del Cuore..mi spiace, perdonami, grazie ti amo.. e vedrai che anche tu potrai 'vedere' che 'la Vita è un viaggio su un autobus a due piani molto speciale, perché alla fine della corsa non si scende, ma si sale! Un abbraccio generoso


Rina on domenica 18 dicembre 2011 00:52
........ora più che mai posso dire....nulla accade per caso....grazie Claudia le tue parole mi saranno di grande aiuto...pensa mi ha fatto sorridere l'idea dell'autobus a due piani....è profondamente vero....non si scende....perchè si sale...queste poche parole che contengono un mondo hanno avuto il potere di modificare in me un concetto duro da accettare....ora mi sento più serena...rileggerò molto spesso questa tua importante risposta....grazie dal profondo del cuore Cara Claudia, serena notte e felice domanica, un abbraccio. ciao.
Rispondi a un commento


Repliki zegarków on venerdì 18 aprile 2014 04:24
Quest'anno però ho trovato una terza possibilità che rappresenta il risultato della mia ricerca personale, che desidero condividere con te che mi leggi e che forse nella mia esperienza ti rifletti.
Rispondi a un commento

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment