La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario
PIU’ CHE POSSO!!!

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

aprile 2012

I VERI INSEGNANTI SONO MAESTRI DI VITA

 
 
 
 
 
 
OMAGGIO AD UNA INSEGNANTE STRAORDINARIA
 
 
 
 
 
Per me che sono nata quando ancora si ascoltava la radio a valvole, per me che sono nata quando ancora, in mezzo a piazza Venezia, c'era il 'pizzardone' che sulla pedana si sbracciava per dirigere il traffico - si fa per dire!- insomma, per me che sono nata a metà dell'altro secolo, è un gran privilegio essere qui in questo nuovo millennio.
Non voglio per questo tornare indietro a rivivere con l'esperienza di oggi quello che è già stato...sto bene dove sono ora, nel mio presente, ricolmo del ricordo di quelle persone che, a volte mi hanno solo accompagnato, a volte mi hanno preso per mano e a volte mi hanno anche rialzato.
Queste persone sono state le mie 'insegnanti', donne che mi hanno aiutato a crescere nella scuola e nella vita, perché sono riuscite a tirare fuori da me quello che neanche io sapevo di essere, in altre parole, donne che hanno lasciato un segno ed è per questo che non le ho dimenticate e ora le ricordo.
Da tempo sapevo che il Maestro, il più grande, era dentro di me dall'inizio, e quando sono stata pronta a ricordare quello che già sapevo, 'le mie insegnanti', sono ritornate per guidarmi lungo il cammino e ad una in particolare è dedicato questo articolo. Il suo nome era Fernanda Paoletti, per me la signora Paoletti, e a chi mi conosce bene, almeno una volta, ho parlato di lei......
Cara Signora Paoletti,
alla fine anche lei se ne è andata, dolcemente e serenamente, così come è vissuta.
La sua morte, repentina e inaspettata, nonostante le molte primavere, per me segna la fine di un legame durato 44 anni, e cominciato il 2 ottobre 1964 nella IV ginnasio sez. A, di un liceo romano.
Ricordo come fosse ora, la sua entrata in aula: i nostri occhi che s'incontrano, le labbra che accennano un lieve sorriso e...fu amore a prima vista!
Da quel momento la sua presenza è stata la pietra miliare del percorso di tutta la mia esistenza.
Lei, cara Signora Paoletti, con il suo affetto, la sua comprensione, il suo profondo senso di giustizia, la saggezza e la sua infinita pazienza, ha restituito fiducia e autostima ad un'adolescente timida e un po' goffa, alla ricerca disperata d'amore!
E per me, come per molte sue alunne, ha rappresentato molto più che un'insegnante di lettere. E' stata e rimarrà per sempre, Maestra di Vita, che ha segnato in modo indelebile, non solo le nostri menti, ma soprattutto i nostri Cuori.
Era una di quelle insegnanti che aveva il dono unico e raro di tirare fuori il meglio dalle 'sue ragazze' perché le sue parole arrivavano dritte al cuore di ognuna di noi.
Potevo non sentirla o non vederla per settimane, ma quando la chiamavo al telefono o le facevo visita, lei, cara Signora Paoletti, era lì sorridente e affettuosa come sempre, pronta ad ascoltarmi e magari ad incoraggiarmi come fossi ancora una ragazzina.
E in realtà davanti a lei, ho provato sempre molto rispetto e un po' di soggezione, che mi hanno impedito di sentirmi adulta fino in fondo. Entrambi però, eravamo consapevoli del profondo affetto che ci univa.
Nell'ultima telefonata, durante la quale mi scusavo per aver dimenticato di farle gli auguri di compleanno - quando lei non ne dimentica uno – mi ha risposto, come era nel suo stile: ' L'importante è che ci vogliamo bene !'.
Poi una sensazione, un'intuizione e...tante telefonate senza risposta....
Arrivederci, adDio, cara Signora Paoletti!
Le voglio bene
Roma, 2008

ESSERE HO'OPONOPONO

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
quando il mantra diviene sentimento
 
Sicuramente i più coraggiosi sono coloro che hanno la visione più chiara di ciò che li aspetta, così della gioia come del pericolo, e tuttavia l'affrontano. ( Tucidide)
 
Sono trascorsi oramai quasi 3 anni da quando ho cominciato a praticare ho'oponopono e quella che all'inizio era come un disco che mi ripeteva : 'Mi spiace, Perdonami, Grazie, Ti Amo', con il tempo, e un passo dopo l'altro, con mia grande sorpresa e immensa gioia, si sta trasformando in un sentimento profondo di connessione con l'Universo, dove, attraverso la responsabilità per la manifestazione di ogni esperienza nella mia vita, comincio a percepire sempre più distintamente, l'eco di una parte di me che, risuonando nello spazio delle mie memorie, mi invita gentilmente a ripulire per far posto alla voce dell'Anima.... mi dispiace, perdonami, grazie, Ti Amo ....dalla testa al Cuore.....dal fare all'Essere!
E questo blog è davvero il diario dell'incontro con la divinità del mio Essere, che giorno per giorno si manifesta nella mia vita, attraverso l'esperienza di memorie condivise, grata a coloro che magari anche, per un solo attimo, sono stati miei compagni di viaggio. Ora so che ogni cosa che ho chiesto a parole, l'ho ottenuta con i fatti. Così il mio iniziale desiderio di avere 'più fiducia nel Padre Celeste' si è trasformato in un' esperienza e ho compreso che affidarmi non è solo, anzi non lo è affatto, 'avere fiducia' , ma piuttosto agire confidando consapevolmente nella Bontà del mio Essere Divino. Per questo nell'incontro con le persone e le esperienze di ogni giorno, 'mi ricordo di Me' che sono la sola responsabile nella mia vita, grata davvero, davvero grata con il Cuore, di esser stata scelta dall'Universo per vivere tutto ciò.
Se è vero, ed io credo che lo sia, che nulla avviene per Caso e Tutto per una ragione Divina, proprio quando la mia mente si blocca e rifiuta di capire, allora so che è il momento di dare ascolto alla voce del Cuore che mi parla di compassione, perdono, gratitudine e amore per la autentica me stessa che come tutto e tutti sono parte del Tutto.....mi spiace, perdonami, grazie, Ti amo....mi spiace, perdono, grazie, Ti amo. Questo è il momento giusto per me, di lasciare andare le memorie dei giudizi, dei dolori, delle sofferenze, perché ho compreso che questi sono solo i fatti e gli eventi, registrati nell'archivio dei ricordi della mia esperienza umana, accaduti proprio per guidarmi a 'ricordare' la gioia, la felicità, la prosperità, l'abbondanza, la gratitudine del 'luogo' del quale sono parte, dal quale provengo, al quale appartengo e al quale ritornerò alla fine del mio viaggio.... la Fonte dell'Energia dell'Universo....La Fonte dell'Amore...Grazie, Ti Amo!!!!

CUCCIOLANDO ON LINE

 
 
Quando la gratitudine alimenta se stessa, la nostra vita prospera!
 
 
Quando la porta della felicità si chiude, un'altra - più grande - se ne apre. (Paulo Choelo).
 
Ieri ho vissuto una delle esperienze più entusiasmanti, nel vero senso della parola, perché realmente il miracolo della Vita si è manifestato nella mia, in tutta la sua meraviglia  ed io l'ho guardato e  partecipato in diretta on line!
Oggi  più di ieri sono grata a Lalla  la splendida cokerina nera di Daniela, che ieri  pomeriggio ha scelto di cucciolare ben 6  volte nel mio post....
Avevo appena chiuso la porta di un periodo felice della mia vita...quando Daniela grida, scrivendolo in maiuscolo :' E' NATO IL PRIMO CUCCIOLO!' .Comincia così la cronaca, minuto per minuto del parto di Lalla che nell'arco di due ore sforna sei cuccioli: 3 neri e 3 biondi ed io..... comincio ad immaginare di essere lì...anzi  mi sento proprio lì.....sono così felice che salto dalla gioia davanti allo schermo......gli aggiornamenti di Daniela sono precisi e puntuali ....e  nelle pause... tra  un caffè e una sigaretta...mi scappa un pensiero..e scrivo: ' Mi piace pensare che Lalla cucciolando  in questo post mi voglia  fare un regalo immenso!' 
L'Universo in effetti ha trovato un modo davvero speciale e meraviglioso  per ricordarmi quello che il  mio cuore sa da sempre  che  la morte non esiste e chi non vediamo più, semplicemente continua a vivere da un'altra parte ..ed è felice di poter comunicare con noi...in mille modi..anche attraverso  una cokerina di nome Lalla.
'Lalla, Lalla mia! il tuo grido disperato riecheggiava nella nostra scuola: tu all'asilo ed io al liceo.
 Allora scendevo correndo e tu in fondo alla scala, eri lì con il tuo grembiulino celeste che mi aspettavi, e mi guardavi con quei tuoi grandi occhi azzurri, pieni di lacrime.
Ti stringevo allora forte per rassicurarti che non ti avrei abbandonato.
A 40 anni mi hai guardato ancora con quei tuoi  occhi azzurri, smarriti, impauriti, ma senza più lacrime.
Di nuovo correndo ho sceso la scala e volando sono arrivata da te per stringerti forte, forte per l'ultima volta.
Ma tu non c'eri già più. Te ne sei andato avvolto in un lenzuolo bianco, senza una parola, lasciando soli tutti: la tua splendida famiglia, i tuoi incredibili amici e la tua Lalla!' Mexico 8 gennaio 2005
Oggi e per sempre sono grata alla mia compagna di gratitudine Daniela de Bina, che spero non me ne vorrà se mi sono permessa, senza il suo permesso, di chiamarla per intero...ma L'Universo ha scelto per me e senza di lei non  avrei potuto vivere questa meravigliosa esperienza!
Un mondo di coccole a Lalla che non poteva scegliere momento più grato per cucciolare!
Grazie allo splendido gruppo  di persone grate di essere grate, del quale faccio parte su FB; e specialmente grazie a Giusj Moro e Gianni Marino che sono stati chiamati alla  creazione di 'Oggi sono grato per.....'
E infine ringrazio mio fratello per aver  trovato un modo davvero magico per farmi sapere che nulla tra noi è cambiato...e per lui sarò sempre la sua Lalla!
Grazie per sempre!
 

BUON RISVEGLIO !

 Da secoli  popolazioni diverse e distanti tra loro per cultura e tradizione, all'arrivo della primavera festeggiano quella che oggi in occidente viene chiamata Pasqua dal termine ebraico 'pesah' che significa passaggio e originariamente designava il passaggio del mar Rosso da parte degli Ebrei che lasciarono l'Egitto da uomini liberi dopo essere stati per lungo tempo prigionieri nella terra dei Faraoni.
Il termine greco pascha per i Cristiani assunse l'odierno significato di resurrezione, come il ritorno alla vita dopo la morte, come il risveglio dopo un  lungo sonno.
Nel linguaggio popolare invece il termine Pasqua è diventato sinonimo di ' gioia,festa grande'  e di  una persona  molto felice si dice che è 'contenta come una pasqua'.
A ben vedere al di là del nome che la definisce, la  Pasqua coincide  con l'arrivo della primavera e i molti significati che questa stagione porta con sé.
La data  è scandita dal calendario lunare e ogni anno, a partire dal 21 marzo, giorno dell'equinozio, Pasqua cade la prima domenica successiva al plenilunio di primavera.
La primavera, l'equinozio, la luna piena...ogni elemento della natura sembra 'cospirare'  per indicarci la via del risveglio verso la pienezza dell'Essere!
Come in alto, così in basso; come dentro, così fuori ..ogni cosa ci parla di risveglio, di rinnovamento, di nuove opportunità,  e ci dice che nulla è  perduto per sempre... che non c'è inizio senza fine....che realmente nulla si crea, nulla si distrugge e tutto si trasforma. Ogni cosa ci ricorda che noi siamo Esseri di Luce in eterno divenire lungo il cammino che ci riporterà a Casa, là da dove siamo già partiti chissà quante volte e dal quale forse  ripartiremo per altri viaggi e  per altri mondi.
Per me la Pasqua  è proprio questo la celebrazione dell'eterno divenire della Vita e per lasciare che questo fiume di energia di  Divino Amore fluisca libero fuori e dentro di me, ora più che mai,  mi ripulisco dalle memorie, dai ricordi e dalle convinzioni limitanti che mi parlano di sacrificio, di peccato, di penitenza, di morte,  ..mi dispiace, perdonami, grazie, Ti amo...mi dispiace, perdonami, grazie, Ti amo..... sono solo blocchi al libero fluire dell'Energia di Dio fuori e dentro di me che nel silenzio dell'Anima mi sussurra...Io sono il Tutto..Il Tutto è Amore...Tu sei il Tutto..Tu sei Amore..Tu sei Gioia...Tu sei Vita...Grazie, Ti Amo...Grazie, Ti Amo!
Ti auguro davvero una Pasqua Gioiosa!