La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
PIU’ CHE POSSO!!!
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

CIAO...MAMMA

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
10 anni fa, esattamente alle ore 6.30 di lunedì 7 agosto 2002 mia madre Armanda, tornava a Casa. Nonostante le sue precarie condizioni di salute, la sua 'morte' è arrivata inaspettata, almeno per me. Di quel giorno ricordo lo squillo del cellulare appena alzata e, quando sul display ho letto il nome di mio fratello che, a differenza di me,non è stato mai un mattiniero,… ho capito subito che lei se ne era andata.
 
Ancora oggi certi giorni…e questo è uno di questi…. sento la mancanza delle nostre chiacchierate mattutine…ed è per questo che, pressapoco alla stessa ora di 10 anni fa…..chiudendo gli occhi mi vedo seduta in poltrona mentre digito sulla tastiera il numero che in realtà ho dimenticato e…telefono a mia madre…..
 
'Ciao mamma sento dal tono della tua voce che stai bene..ti sento finalmente serena…tranquilla….quasi felice….che sollievo e che meraviglia sentirti così!… Non te l'ho mai detto, ma quando eri qui… ogni qualvolta che ti sentivo al telefono o ti venivo a trovare a casa…ero sempre preoccupata di trovarti 'nervosa' come dicevi tu..e in effetti …nella tua vita non hai avuto molti giorni..non dico felici…ma sereni. Quando ero piccola…ho invidiato le mamme delle mie amiche e compagne di scuola, perché erano sempre più sorridenti di te..o almeno così mi sembrava… ma soprattutto perché erano solidali con le proprie figlie… e mantenevano i loro segreti..le proteggevano , per così dire, dalle ingerenze paterne.
 
A te invece, non potevo confidare nulla….perché avevi così paura di papà…se possibile più di me!..che avevi delegato a lui….tutta la responsabilità della mia educazione. Da principio credevo che ti comportassi in quel modo perché non mi volevi bene… poi crescendo..e dopo anni di 'terapia' ho 'compreso' prima e ,con qualche difficoltà, ho poi accettato che... non è che non mi amassi..ma eri troppo fragile per proteggermi dalla 'violenza' di papà.
 
Oggi però…dopo che anch'io mi sono 'dovuta' confrontare e affrontare le mie paure e le mie insicurezze…. ti dico grazie, mamma!… perché in ogni caso, hai fatto tutto quello che era nelle tue possibilità….l'ho capito negli anni di formazione e ne ho avuto la conferma…quando, dopo la morte di papà.. ti sei sentita libera di agire secondo le tue 'idee'… senza che fossi giudicata stupida ed incapace….ecco é stato allora che ai miei occhi e al mio cuore ti sei riscattata..da anni di sudditanza psicologica…quello stato d'animo di perenne allerta e angoscia strisciante..che nasce dalla paura di vivere a contatto diretto con la violenza…forse non sempre fisica, ma certamente verbale… con 'giudizi' ed affermazioni'pesanti', che ripetuti quotidianamente…so per esperienza…ti fanno il lavaggio cervello e del cuore... tanto che non sai più chi sei e l'unica emozione che provi è la paura di essere sbagliata e di fallire ogni qualvolta che agisci.
 
Dopo anni di così tanto dolore e una rabbia profonda… ho scelto alla fine il sentiero del perdono..prima di tutto verso me stessa e solo in un secondo tempo..nei tuoi confronti e quelli di papà….ed è così che ora so per certo che entrambi avete agito per il meglio o per ciò che ritenevate il meglio per me in quel momento.
 
Quando infatti,si diviene consapevoli di sé e delle proprie responsabilità, come é accaduto a me lungo il cammino, in un colpo solo e all'improvviso, ci si rende consapevoli anche degli altri..in questo caso prima come figlia e poi come madre io stessa…ho ' visto' con gli occhi della comprensione la tua vita e il mio cuore oggi non può che sentire tutta la compassione che scaturisce dal mio profondo affetto per te….Grazie, Mamma….Ti voglio bene ..e sempre te ne vorrò...fino a quando ci rincontreremo…ad majora!!!!!
 
 
 

0 commenti a CIAO...MAMMA:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment