La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
PIU’ CHE POSSO!!!
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

FERRAGOSTO….CITTA' MIA NON TI CONOSCO

 
Hai voglia a dire:…gli italiani si sono finalmente adeguati al resto dell'Europa…ora anche gli italiani hanno imparato a fare le partenze intelligenti per vacanze ancora più intelligenti… e via di questo passo ..ma il Ferragosto per gli italiani è 'sacro' nel senso che almeno il 15, la gita fuori porta, al mare, ai monti o in campagna è d'obbligo..e le città, le grandi metropoli, come Roma e Milano, si svuotano…i negozi di quartiere espongono il cartello ' chiusi per ferie'..se ne riparlerà a settembre… e su i marciapiedi delle strade silenziose, orfane dei tubi di scappamento delle auto e dei motorini, i turisti, incuranti del caldo, protetti da grandi cappelli di paglia o ombrellini colorati, si godono le città …senza fretta, passeggiano per le vie dei centri storici..e alla spicciolata, senza file…visitano i musei.
 
Volendo ricercare le origini di questa festività che cade il 15 agosto, in concomitanza con la ricorrenza dell'Assunzione in cielo di Maria, ricordata più semplicemente come la 'festa dell'Assunta' , e per spiegare o almeno tentare, le ragioni di questo ' fenomeno' tutto italiano e per alcuni versi, tipicamente romano, è necessario risalire all'imperatore Augusto, che nel 18° anno a.c., istituì 'le ferie di Augusto' per celebrare il periodo di riposo che da lui prendeva il nome, che si aggiungeva alle preesistenti e antichissime festività di quel mese che, allora secondo il primo calendario romano che cominciava a marzo, era chiamato Sexitilis. Solo 10 anni più tardi, nel 8° anno a.c. , il mese Sexstilis divenne Augustus, e da qui agosto, in onore dell'imperatore, secondo quanto recitava il decreto del Senato romano:
' ..considerato che l'imperatore Cesare Augusto nel mese di Sestile, assunse per la prima volta il consolato, entrò 3 volte a Roma in trionfo, condusse sul Gianicolo le legioni che avevano seguito fedelmente la sua causa; considerato inoltre che questo mese é stato molto fortunato per l'impero, il Senato decreta che esso sia chiamato Augustus'.
L'antico Ferragosto aveva lo scopo di collegare le principali festività agostane, come ad esempio, le Consualia in onore dei raccolti abbondanti e la fine dei principali lavori agricoli per fornire un adeguato periodo di riposo dopo le grandi fatiche dei mesi precedenti.
E' così che in tutto l'impero, durante il mese di Augusto, si organizzavano corse dei cavalli e gli animali da tiro, finalmente liberi dal giogo degli aratri e dei carri, erano agghindati con i fiori. La corsa di cavalli dell'antico periodo ferragostano, che si disputa ancora oggi ed è famosa in tutto il mondo, è il Palio dell'Assunta durante il quale, il 16 agosto, le diverse contrade della città di Siena si sfidano all'ultima corsa.
 
Per me che sin dall'infanzia sono legata al numero 8, questo ottavo mese dell'anno ha rappresentato e continua a rappresentare un periodo ricco di avvenimenti significativi, primo fra tutti in ordine di importanza e non certo di tempo, la nascita di mio figlio Lorenzo, avvenuta a Roma, domenica 15 agosto 1976, alle ore 18.15.
Quelli erano anni in cui ad agosto davvero Roma era una città vuota… non esistevano ancora i turni di chiusura così i negozianti di alimentari decidevano tutti insieme di abbassare le serrande dal 15 fino alla fine del mese e soltanto i supermercati rimanevano aperti, ma erano pochi, non come adesso dove se ne trovano magari due o tre per quartiere e ce ne sono alcuni che fanno anche servizio a domicilio. I centri commerciali erano di là da venire…così come le partenze intelligenti…e per gli automobilisti che viaggiavano sulla A3, assolutamente 'disinformati' su traffico e viabilità, per lo più emigranti che dal nord Italia o dalla Svizzera tornavano a casa, la Salerno - Reggio Calabria…ora come allora….era una via crucis di lavori in corso, da fare a passo d'uomo.
Quelli erano anni in cui ad agosto anche la maggior parte delle cliniche, come qualunque altra azienda, chiudevano i battenti e dal momento che Lorenzo aveva deciso di nascere proprio sotto il solleone, non appena fui sicura della gravidanza, decisi di scegliere ginecologo e clinica secondo il loro piano di ferie…ed è così che partorii al 'Salvator Mundi' ,' che è un International Hospital ' situato su una altura del Gianicolo da cui tra l'altro, si gode uno splendido panorama.… e, per una straordinaria coincidenza, …. la stessa clinica, dove il 31 gennaio di 11 anni prima, mia madre aveva dato alla luce mio fratello Paolo.
Come ormai accade da anni, mio figlio festeggia il compleanno lontano da casa, in compagnia degli amici o anche da solo come quest'anno che, per la terza estate consecutiva, è in viaggio sul Camino di Santiago de Compostela e…a me non rimane, come già fatto per l'onomastico…augurargli BUON COMPLEANNO con tanto amore e un po' di nostalgia..attraverso le pagine di questo blog e un messaggio dal cellulare…..ancora TANTI, IMMENSI, AUGURI DI BUON COMPLEANNO!!!
Ti voglio bene, Lo'.
Un grande abbraccio. Mamma
 
e a voi cari amici del blog…Buon Ferragosto!!!
Un abbraccio generoso
Claudia @_@
 

4 commenti a FERRAGOSTO….CITTA' MIA NON TI CONOSCO:

Commenti RSS
Tere on mercoledì 15 agosto 2012 18:21
Buon Ferragosto Claudia! E felicissima di averti 'ritrovato'! Un abbraccio dal Cuore
Rispondi a un commento


claudia on mercoledì 15 agosto 2012 22:06
Ciao Tere.... tutto scorre..e nulla è perduto nel grande flusso dell'Universo. :D e naturalmente..anche la nostra amicizia!!! ....di nuovo auguri a te..e agli amici e parenti riuniti in una grande tavolata questa sera per la cena di Ferragosto..nella tua splendida isola!!! Un abbraccio generoso Claudia @_@
Rispondi a un commento
 
Tere on giovedì 16 agosto 2012 13:38
Già Claudia, panta rei... in un eterno ritorno... un abbraccio grande dal Cuore e buona giornata!


Tere on giovedì 16 agosto 2012 18:56
E spero tu abbia passato uno stupendo Ferragosto!!

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment