La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
PIU’ CHE POSSO!!!
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

HO COMPRESO CHE...

 
 
Ieri mentre ero al telefono con la mia amica del Cuore Daniela de Bina, ho compreso che volersi bene significa 'fare le cose che ci fanno star bene..e perdonarsi per questo!'
 
E' stato una presa di coscienza dolce e potente insieme, perché ho compreso che il perdono è davvero il dono d'Amore più grande che possiamo fare a noi stessi.
 
Ho compreso che volersi bene è avere il diritto di scegliere di fare, dire, e ascoltare solo le cose che ci fanno sentire bene, mantenendo alta la vibrazione della nostra energia…e lasciare andare benedicendolo con amore quello di cui noi soli decidiamo di non aver più bisogno. Ho compreso che volersi bene è lasciare andare la paura…per far posto alla speranza attiva che mi parla di fiducia, di accettazione, di perdono..di libertà interiore…e che mi ricorda chi siamo veramente…Esseri Divini e che il nostro scopo qui sulla terra è passare attraverso il nostro buio interiore e dissolverlo illuminandolo con la luce di quella potente energia d'Amore della quale siamo parte.
 
Ho compreso che volersi bene significa riconoscere, benedire e lasciare andare le trappole di quella parte del mio Ego…che continua a giudicare, a lamentarsi, che rimpalla la colpa da me a te, da me a loro…e fare spazio invece a quella parte della mia mente…grazie alla quale…posso leggere, studiare, scrivere, ballare …. creare …guidare il mio bellissimo quad :-)..e tanto altro ancora che aiuta la mia anima a crescere….in direzione della piena realizzazione di me stessa.
 
Proprio questa mattina …. e non certamente per caso….. una signora, incontrata per strada, mentre passeggio tenendo tra le braccia il mio barboncino e alla quale 'racconto' di quanto lo ami, prima sorride in sintonia con la gioia della mia 'dichiarazione d'amore' poi d'un tratto si rattrista e mi esprime tutto il suo rammarico nei confronti di coloro che abbandonano le povere bestiole.
Questa volta invece di cedere la mia energia e sintonizzarmi così con il suo risentimento….gentilmente le ho chiesto: 'a che le serve…pensare a questo?' e allo stesso tempo mentalmente.. benedicevo con amore e lasciavo andare quella parte di me che aveva manifestato l'esperienza di questa signora..che prima di salutarmi mi ha risposto:..è che io sono pessimista..e oramai..alla mia età..non posso più cambiare.'
In quel momento ho guardato per un'ultima volta la signora..e con il pensiero l'ho abbracciata e le ho detto IO Ti Amo!
 
Rinunciare è semplicemente smettere.
Lasciare andare è un dolce sollievo.
Rinunciare è un grido di angoscia,
Lasciare andare è la pace perfetta.
Rinunciare è semplicemente un guasto,
Lasciare andare è il successo in vista.
Rinunciare è molto umano.
Lasciare andare è più divino.
Lasciare andare è il mio progetto,
Per un perfetto, puro design.
Rinunciare è la morte al tramonto,
Lasciare andare è il sole che sorge,
Rinunciare è ' Ecco, è proprio finita'.
Lasciare andare è ' ho appena iniziato!'
 
- Suzanne Marshall Lucas -
 

7 commenti a HO COMPRESO CHE...:

Commenti RSS
Elisabetta on giovedì 20 settembre 2012 15:05
Ciao Claudia, stavo parlando or ora di te con Daniela De Bina, la ringraziavo per avermi fatto conoscere una persona splendida come te, che senza conoscerti mi sei entrata dentro e in questi giorni ti ho pensato molto. Ho scritto una frase che Daniela ritiene dovrei dirti... "sei un'ottima ispirazione per la mia vita". Mi piace ciò che scrivi, io lo penso ma non riesco a metterlo in pratica, mentre mi sembra di capire che tu ci riesca, quindi perchè non prenderti come ispirazione per far sempre meglio? Grazie di esistere stupenda creatura! Con gratitudine, Eli
Rispondi a un commento
 
claudia mancini on venerdì 21 settembre 2012 08:09
Cara Eli...grazie di esserti manifestata così come sei ora nella mia vita...ti dedico queste parole che ho scritto per me e per tutti coloro che sono sulla via del Cuore 'momento per momento scelgo per me pensieri, parole e azioni che mi fanno sentire bene e risollevano la mia anima e benedico con amore e lascio andare il resto ( non ci riesco...io mio amo e mi accetto così come sono..e mi perdono per questo) momento per momento scelgo di allinearmi alla Fonte di Ben- Essere dell' Universo. Solo io posso scegliere cosa è meglio per. Mi sostengo e mi prendo cura di me. Sono qui per questo. Questo o qualcosa di meglio Così è così è. Ti abbraccio forte Claudia


Rina on giovedì 20 settembre 2012 17:15
Cara Claudia ciao, mi piacciono moltissimo queste tue parole...mi ha colpito particolarmente dove parli delle trappole dell'ego...che a volte la loro voce ha il potere di condizionare l'esistenza...grazie per farmi riflettere su questo importante particolare...sarà più facile riconoscerle, elaborarle e mediarle! Con un forte abbraccio ti auguro felice pomeriggio e serata, ciao ciao. Rina
Rispondi a un commento
 
claudia mancini on venerdì 21 settembre 2012 08:26
Cara, dolce Rina....anche a te grazie...per esserti manifestata ora nella mia vita così come sei...mi hai ricordato che anche elaborare e mediare è uno schema mentale negativo del passato che ci àncora al passato :-)...la strada verso il ben-Essere è molto più facile...quando benediciamo con amore e lasciamo andare :-))))) Ti abbraccio forte Claudia


Tere on martedì 25 settembre 2012 20:58
Già Claudia, le trappole subdole dell'Ego... anch'io scelgo di volermi bene, perche' 'lasciare andare è la pace perfetta'!!! Grazie grazie grazie e un grande abbraccio
Rispondi a un commento


Daniela on lunedì 15 ottobre 2012 13:39
Ciao! Sono Daniela, per i motivi che sai, ti metto qui una nota che ho trovato...degna di considerazione. Ciao Amica cara...ho ancora il suono della tua voce che mi accompagna...Un abbraccio di Luminoso Amore! Ecco lo scritto: HARVARD - Il Paradiso esiste e io ci sono stato: un neurochirurgo di Harvard che finora aveva negato l'esistenza dell'aldilà ha riconsiderato la possibilità di una vita dopo la morte dopo sette giorni passati in coma profondo. "Nuvole bianco rosa contro un cielo azzurro, creature scintillanti che lasciavano dietro di sé scie luminose: uccelli? angeli?" avrebbero accolto nell'altro mondo Eben Alexa nder III, lo scienziato, che ne ha raccontato in un libro, "Proof of Heaven" ("Prova del paradiso") in uscita il 23 ottobre negli Usa e di cui estratti sono stati anticipati dal settimanale "Newsweek". "Erano forme molto avanzate, forme più alte di tutto quello che conosco sulla terra", ha scritto il neurochirurgo raccontando di un canto "che veniva da sopra". Era "palpabile, quasi materiale, come una pioggia che senti sulla pelle ma che non ti bagna". Arriva una giovane donna "dalle trecce bionde e gli occhi blu" circondata da "milioni di farfalle" come "un fiume di vita che si muoveva per l'aria". La donna parla allo scienziato: "Sei amato e apprezzato, per sempre. Non hai nulla da temere. Non c'è nulla in cui puoi sbagliare". Alexander sostiene che durante il coma, provocato da una rarissima forma di meningite batterica, la parte del suo cervello che controlla le emozioni si era "spenta" e gli aveva permesso di provare "qualcosa di così profondo che mi ha dato una ragione scientifica per credere in una forma di coscienza dopo la morte". Pur considerandosi cristiano, Alexander non aveva mai preso sul serio i racconti di esperienze "vicine alla morte" di altri malati usciti dal coma. "Da scienziato non ci avevo mai creduto". Diverso è stato quando queste esperienze gli sono capitate in prima persona: "Capisco che possa essere incredibile. Se qualcuno, ai vecchi tempi me l'avesse raccontato, se anche fosse stato un medico, gli avrei dato del matto". Per Alexander tuttavia le visioni nei giorni del coma sono state assolutamente reali: "Concrete come qualsiasi altri evento della mia vita, come il mio matrimonio o la nascita dei miei due figli".
Rispondi a un commento
 
claudia mancini on lunedì 15 ottobre 2012 17:07
Grazie....Daniela...amica mia del Cuore....grazie per questo 'racconto' che per la stupefacente magia dell'Universo...che a volte mi piace chiamare 'sincronicità '...mi è arrivato attraverso di te....sulle ali di una farfalla !!!! Nulla avviene per Caso e tutto per una ragione divina!!!! Un abbraccio Claudia

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment