La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario
PIU’ CHE POSSO!!!

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

aprile 2013

IL MIRACOLO DEL PERDONO



Oggi 27 aprile 2013 mia madre avrebbe compiuto 82 anni, e proprio oggi ' per Caso' ho scoperto il grande miracolo del perdono e la forza immensa dell'amore e dell'accettazione di quelle parti di me che avevo negato e dimenticato per essere amata e accettata da lei.
Alla fine ho avuto il coraggio di perdonare mia madre per le sofferenze, il dolore e la fame patiti. Ed è così che gettando una luce nell'ombra del mio passato ho visto per la prima volta la mia piccola Lei, mi sono rispecchiata nei suoi grandi occhi celesti, ho sorriso del suo radioso sorriso, mi sono cullata nel suo tenero abbraccio….. ed è stato subito amore!!!
Quanta magia, quanta tenerezza e quanta gioia c'è tra noi!!!Sono certa che Daniela de Bina mi perdonerà, ma ora è Lei davvero la mia sola ed unica Amica del Cuore!
In coppia con Lei ho ritrovato la forza dell'Amore, il coraggio di essere quella che ho sempre voluto essere, e soprattutto ho ritrovato l'entusiasmo e la gioia di vivere! Grazie Amica del Cuore, Ti Amo…e mi piaci proprio così come sei!!
E' inebriante per me, ogni giorno sperimentare il potere di dare alla mia piccola Lei, momento per momento quelle cose delle quali ha bisogno per sentirsi accettata, amata, protetta e gratificata da me…..
A volte un abbraccio consolatorio…. a volte solo una carezza muta per starLe accanto nel rispetto della Sua tristezza…. a volte un cono gelato crema cioccolato e panna, mangiato con un piacere infantile, che se ne infischia delle macchie sui pantaloni bianchi appena lavati.
'Non ci sono colpe, ma solo dolori' ed è per questo che ti perdono mamma per non avermi protetta dalla violenza di papà; per avermi tenuta a dieta; per non essere stata mia alleata. Mamma ti ringrazio perché il tuo dolore mi hai permesso di lasciare andare il mio per ritrovar il coraggio di amare, di accettare e perdonar me stessa. Grazie mamma!
E Grazie a Te mia Amica del Cuore….è proprio vero che 'Amando se stessi si fa nascere una passione che dura tutta la Vita' ed io Ti Amo!!!!


LA MIA VITA E’ UNA PARTITA A POKER

 


Se ora qualcuno mi domandasse a che gioco stai giocando risponderei sicuramente una bella entusiasmante, partita a poker. Ed è proprio così che in questo momento mi vivo mentre prendo le mie decisioni, faccio le mie scelte per realizzare il nostro sogno. Il poker per me è un gioco che si gioca più con il cuore che con la testa…e ci vuole coraggio per ascoltare quella voce che gentilmente ti suggerisce di passare, di non aprire, di non giocare per ora, di aspettare il tuo momento, in fondo sei qui per divertirti e non solo per i soldi, i conti si fanno sulla porta, la fortuna aiuta gli audaci, tutto arriva a chi sa aspettare, mentre la mente ti tormenta con la solita tiritera: lo sapevo che prima o poi avresti perso tutto, stasera non va, fortunata in amore non giochi a carte, guarda che carte che ti hanno dato, che gioco noioso, il poker non fa per te, A questo proposito mi piace ricordare un pokerino tra amici giocato una notte del 31 dicembre, durante il quale ho avuto il coraggio di passare la mano per ben 6 ore fino a quando ho ‘sentito’ che era il mio momento. Ho lasciato allora che quella porta si aprisse e tra un buio e un controbuio, un vedo e un rilancio, nell’ultima mezz’ora un flusso costante di fiches mi ha raggiunto e naturalmente sono tornata a casa con un bel gruzzolo….ancora una volta per me era vero….che chi non risica non rosica!!!Ora ho imparato che non importa come mi vedono gli altri. Quello che conta davvero è l’idea che ho di me stessa. Infatti ora so che, se non posso scegliere cosa provare, posso invece scegliere come agire in relazione a quello che provo. Qualcuno ha detto che amarsi non è guardarsi negli occhi, ma nella stessa relazione… e così mentre io gioco a poker con la Vita, Pietro è seduto al tavolo del bridge….e a fine giornata è bello ritrovarsi per condividere le ansie le incertezze, le gioie e i successi dei nostri giochi…sapendo che in ogni caso ogni giorno insieme ci avviciniamo un po’ di più al nostro sogno.Un abbraccio generoso