La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
PIU’ CHE POSSO!!!
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

PENSI O SAI?

PENSI O SAI?
L'esperienza fonte di consapevolezza

La coscienza è il teatro, e precisamente l'unico teatro su cui si rappresenta tutto quanto avviene nell'Universo, il recipiente che contiene tutto, assolutamente tutto, e al di fuori del quale non esiste nulla.  (Erwin Schrodinger.)

' Pensi o sai? ' Da questa domanda che è uno dei leitmotiv dell'accademia di Imprenditori Liberi, in questi ultimi giorni di agosto che segnano la fine delle mie vacanze, ho cominciato a riconsiderare la profonda e significativa differenza tra pensare e sapere e in particolare il diverso impatto che le due modalità, che mi piace definire la prima logica e analitica e l'altra creativa, e sintetica, hanno sul processo di crescita personale.
In accordo con la definizione che identifica gli uomini come ' Esseri Divini venuti al mondo per 'vivere' un'esperienza terrena, calati in un corpo che di questa esperienza è lo strumento unico e privilegiato ' credo sia legittimo almeno dal mio punto di vista, considerare l'esperienza attraverso l'azione, 'conditio sine qua non ' che qualifica, valorizza e soprattutto dà un senso al nostro progetto di vita.
L'origine greca di empeirìa, composta da en cioè in, all'interno, e peira cioè prova, vuole significare che con l'esperienza il soggetto è in grado di saggiareall'interno la realtà.
In altre parole il pensiero non aggiunge e non toglie nulla alla nostra consapevolezza a differenza dell'esperienza che sempre e in ogni caso la modifica a più livelli con risultati consci e inconsci.
La paura ad esempio è un processo istintivo che affonda le sue radici nel cervello rettiliano che per sua natura reagisce piuttosto che rispondere agli stimoli ed è certamente sbagliato pensare,o peggio, credere che seguire l'istinto ci protegga dal pericolo o ci salvi la vita. E' esattamente il contrario. Quando scoppia un incendio in un cinema, gli spettatori che si accalcano e bloccano le uscite, sono dominati dall'istinto che governa, come un burattinaio tira i fili delle sue marionette, l'azione al posto loro che reagiscono alla paura piuttosto che dominarla con un'azione efficace e mirata.
La paura infatti appartiene alla mente e all'ego e c'è un unico modo per affrontarla: il coraggio, l'azione intuitiva, o se preferite , il Cuore in azione.
Il pensiero fine a se stesso è mera speculazione, è la mente che riflette se stessa, è un processo di pura astrazione, dove è vero tutto e il contrario di tutto e in ogni caso l'ego ha sempre ragione.
Il Cuore invece è azione, è l'Essere in divenire, è la ricerca della verità, è il cammino intriso di ' lacrime, sudore e sangue ' ,faticoso, impegnativo, lungo il quale l'importante è rialzarsi, dove il successo è la somma dei nostri fallimenti passati, dove si procede per tentativi ed errori, dove si ha l'umiltà di accettare che sbagliando si impara e dove in ogni caso il Cuore sa di aver diritto alla felicità e per questo è disposto a lasciare andare la ragione a chi la pretende a gran voce.
In questa nuova era dell'acquario appena cominciata, momento per momento si fa più intensa per molti uomini l'urgenza di adattarsi al cambiamento perché in questo Universo dove nulla si crea, nulla si distrugge, e tutto si trasforma è questo il messaggio del Cuore che ci invita a fare un piccolo atto di coraggio ogni giorno così che la paura bussando alla nostra porta non trovi nessuno.
E per saperlo? non c'è che un modo … provare !
Un abbraccio generoso




0 commenti a PENSI O SAI?:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment