La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
PIU’ CHE POSSO!!!
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

ITALIANO...QUESTO SCONOSCIUTO



Qualche giorno fa in un commento su FB ho letto che nel marketing, solo il 7% del processo di vendita dipende dal prodotto, il restante 93% dipende da chi lo vende, richiamando perciò l'attenzione sulla necessità per i venditori di 'fare formazione'.
Tralasciando la considerazione che questa percentuale del 93%, con variazioni di poco conto, a mio parere, entra in gioco in ogni situazione in cui la persona si relaziona con un'altra, (l'anello – uomo nella metodologia dei 5 anelli, tanto per intenderci), di fronte a questa affermazione mi sono chiesta “Chissà se questa formazione include anche un bignami di grammatica ed ortografia italiana?” “Mmmm...da quello che leggo qua e là nel web, mi sa di no!”
Per esperienza so che l'argomento è piuttosto controverso e, per lo più, gli errori di italiano dei madre- lingua, in alcuni casi, veri e propri 'orrori', sono ignorati dal lettore o spiegati come refusi, o distrazioni.
E' da evitare nel modo più assoluto qualunque tipo di correzione se non si vuole essere etichettati di razzismo linguistico!
A mio parere infatti, la tolleranza illimitata per coloro che ignorano le più elementari regole di ortografia della propria lingua, ha origine da una autentica avversione, dissimulata da un eccessivo e quanto mai artificioso apprezzamento per chi, come la sottoscritta, prova solo ad accennare il proprio disappunto di fronte a questo 'analfabetismo' della nuova era. Ti capita allora, come è capitato a me, che l'interlocutore, facendo valere la sua esperienza ventennale di valutatore di curriculum e questionari, chiami in causa addirittura suor Maria Teresa di Calcutta, usando a sproposito le citazioni della religiosa.
Questo atteggiamento di massiccia svalutazione della lingua italiana, diffuso oramai non solo nelle famiglie, ma anche tra gli insegnanti, gli educatori e i formatori, ha rafforzato nei giovani la tendenza a privilegiare l'inglese a discapito, sempre e comunque, della lingua italiana, che, malgrado loro, rimane la lingua-madre della terra in cui sono nati, cresciuti e continuano a vivere.
Avrei ancora molto da scrivere, ma non è nelle mie intenzioni elaborare una nuova grammatica della lingua italiana (ci manca solo questo e... poi siamo proprio a posto… come si dice dalle mie parti! :-) e d'altro canto ora è sufficiente aprire una pagina Google per avere bell'e pronta anche l'enciclopedia Treccani… e volendo... si può attivare il correttore, anche vocale, su l'Iphone e, fatevi un regalo...quando il correttore del vostro PC vi sottolinea con le 'ondine rosse' una parola...vincete la vostra proverbiale pigrizia...fate uno sforzo e andate a verificare su Google. Vi garantisco che scoprirete e imparerete cose molto interessanti!
Per concludere questo post, come merita, ringrazio di cuore: la mia maestra delle elementari, signora Splendore. La mia professoressa di lettere al ginnasio, signora Paoletti. Le mie compagne di classe per aver riso dei miei strafalcioni. I miei amici per avermi corretto. I miei genitori per avermi mandato in una buona scuola. Google per offrirmi su un piatto d'argento, con un click, le risposte. E soprattutto ringrazio me stessa per aver saputo tener in conto e fatto tesoro di ogni suggerimento e ogni indicazione. E, salendo ogni volta la scala della conoscenza della lingua italiana, mi ha portato ad essere quella che sono ora. Grazie!!!
Un abbraccio generoso

Maria Claudia Mancini

0 commenti a ITALIANO...QUESTO SCONOSCIUTO:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment