La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
PIU’ CHE POSSO!!!
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

CHI CONTROLLA IL CONTROLLORE?


Le persone che sono vissute in un clima di paura, di rimprovero o di violenza sono molto spesso quelle che hanno imparato a usare meglio il meccanismo del 'controllo' per 'sopravvivere'. Tuttavia quando una situazione sfugge loro di mano, perché si sentono minacciate nella salute, nelle relazioni affettive o nella sicurezza materiale, ecco che sono preda dell'ansia. Se questo stato si prolunga o si intensifica può dar luogo a veri e propri attacchi di panico, fobie o nevrosi fobiche.' Questo è quello Claudia Rainville scrive nel suo bellissimo libro ' Metamedicina. Ogni sintomo è un messaggio.' e questo è quello che ha risuonato per me.
Alla ricerca di un significato più incisivo e meno scontato per l'insuccesso di qualche mese fa, quando mi sono ritrovata con il conto corrente quasi a zero e la tiroide che lavorava a 1000, ho ripescato ' Metamedicina' tra i ripiani della libreria, e, meditando su ogni pagina, mi sono ' immersa' nella lettura.
Paura, rimprovero,e violenza sono state le parole chiave che mi hanno ricondotto al concetto di fiducia, quella fiducia nel Padre Celeste di cui scrivo in uno dei primi post, datato 3 dicembre 2011.
Rileggendo questo post, mi sono resa conto che la scelta di parole ad effetto e lo stile articolato ed incisivo mi sono serviti a mascherare il meccanismo di controllo, del quale allora in effetti non ero consapevole, con un approccio solo intellettuale al senso di colpa e al disagio di vivere, che ho manifestato con un variegato processo di razionalizzazioni.
Avevo programmato di scrivere questo post assolutamente entro la mattinata di ieri perché fosse pubblicato nel pomeriggio. E con uno sforzo di volontà, ho superato i piccoli imprevisti che non a Caso mi sono presentanti, considerandoli ostacoli che 'dovevo' superare per dimostrare di essere all'altezza di fare quello che mi era stato richiesto. Ne è venuto fuori un articolo che non mi piaceva, che non corrispondeva per nulla a quello che realmente sentivo, scritto più con la testa che con il cuore. Poco convinta, l'ho inviato comunque per la pubblicazione online, dandomi ragione che nessuno è perfetto! Con mia grande meraviglia e gioia ho verificato che l'articolo non era stato pubblicato! Non è stato certo un Caso.
Guidata e sorretta dal mio Sé, ho rivolto l'attenzione: a) in quale contesto avevo maturato la convinzione di scrivere il post. b) perché tanta fretta di vederlo pubblicato anche senza alcuna scadenza. c) Se avevo fatto davvero del mio meglio per scriverlo.
Nelle domande ho trovato le risposte. Ho avuto l'occasione di 'vedere' il mio meccanismo di controllo all'opera. Quando mi 'sforzo' di dimostrare agli altri quello che so fare,, non mi do il tempo né di ascoltarmi né di rispettare i miei desideri e soprattutto i miei tempi.
' Sempre Tutto e Subito ' è il motto del mio controllore.
1) La necessità di essere riconosciuta invece di riconoscermi. 2) La difficoltà di esprimere chiaramente quello che desidero per paura di deludere. 3) Il dolore negato per la delusione di non essere riconosciuta. Il rancore represso e alimentato nei confronti di chi non mi ha riconosciuto.
Attraverso questa analisi, guidata dall'intuito piuttosto che dalla ragione, ho trovato il significato alla mia malattia di ipertiroidismo con relativo gozzo e noduli. L'atteggiamento che ha causato l' iperattività della ghiandola e il motivo per il quale sono arrivata all'appuntamento con il chirurgo. Ed infine ho trovato la soluzione che forse non mi eviterà l'intervento,che in ogni caso è stato rimandato, forse proprio per darmi il tempo di maturare quei cambiamenti necessari ad un approccio pro attivo rispetto al personale sanitario con effetti benefici per me nel periodo pre e post operatorio. Vien da sé che questa soluzione sono certa che, con un effetto volano, avrà effetti benefici in ogni aspetto della mia vita: relazioni, stabilità economica, e salute. Questa soluzione è LA FIDUCIA che rappresenta l'antidoto migliore alla paura..
Il controllore infatti è controllato proprio dalla paura
A questo punto ho scelto di proseguire il cammino, confidando nelle mie capacità e quelle degli altri e soprattutto affidandomi alla Vita.
Mi do il permesso di accettare che quale che sia il cambiamento, è sempre per il meglio.
Guardando con FIDUCIA le diverse esperienze di formazione fatte fin qui mi sono resa conto che, non solo ognuna di esse la manifestazione sintonizzata sulla mia frequenza energetica del momento, ma soprattutto che ogni relatore, ogni coach e ogni formatore che ho incontrato sulla mia strada ha dato il meglio di sé, insegnandomi spunti di riflessione. Ma la lezione per la quale sono scesa sulla terra la dovevo apprendere da sola con gli strumenti che mi sono stati offerti.
Il vero insegnante è colei o colui che crede in sé e di conseguenza nelle capacità dei suoi allievi e per questo li guida e li sostiene amorevolmente lungo la strada dell'apprendimento.
E' con il cuore in mano che voglio RINGRAZIARE tutti coloro che hanno contribuito con amore alla mia crescita, cominciata ormai più di 25 anni fa e non ancora terminata e che forse non finirà mai.
Grazie a tutti voi! Grazie a mio marito Pietro, che soprattutto nei momenti poco facili, mi ha incoraggiato e sostenuto con l'esempio della sua pazienza. Grazie anche a Italo che, con una seduta fuori programma, per nulla scontata, sottraendo del tempo prezioso ai suoi impegni, ha avuto fiducia in me, nonostante tutto :), facendomi capire che potevo scegliere se proseguire sulla strada 'dell'aver ragione a tutti i costi' o entrare in empatia con le motivazioni e le emozioni dell'altro, riconoscendone il valore. Ho scelto ovviamente questa seconda strada. Il mio ego ne è uscito ridimensionato, il mio Cuore più aperto ed ora sono una persona migliore.
Non so cosa può capitarmi, ma scelgo di accettare qualunque cambiamento la vita mi porrà davanti, fiduciosa che è sempre per il mio bene più grande. Mi impegno ad esercitare la pazienza anche se so che questo cambiamento all'inizio cambiamento mi spingerà a prendere le distanze dalle situazioni, perché ho fiducia che sarà solo per avanzare un altro po'.
Chiudo regalandovi la mia personale rivisitazione di una bellissima affermazione, tratta sempre dal libro ' Metamedicina ' di Claudia Rainville
' HO FIDUCIA NELLA MIA SITUAZIONE PRESENTE PERCHE' DIO, IL PADRE CELESTE E' CON ME PER GUIDARMI E INCORAGGIARMI. ORA SO CHE ORA TUTTO SI SISTEMA DIVINAMENTE PER ME. TROVO LA SOLUZIONE IDEALE PER LA MIA SITUAZIONE.

Un abbraccio generoso

Se vuoi lasciare un commento tieni conto che non comparirà subito in quanto, per motivi di spam, devono essere preventivamente approvati. Grazie






2 commenti a CHI CONTROLLA IL CONTROLLORE?:

Commenti RSS
Marinela on martedì 3 maggio 2016 18:07
Grazie!
Rispondi a un commento
 
Claudia on mercoledì 4 maggio 2016 18:49
Cara Marilena, benvenuta nel mio blog!!! Al prossimo post!!!!!

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment