La pietra di paragone  - risolvi i tuoi problemi
RSS Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

IL RE è NUDO...E IO LO VESTO
PERCHÉ DONALD TRUMP FOR PRESIDENT ORA
GRUPPO QUANTICO...AD MAJORA!!!
COSA C’E’ TRA IL DIRE E IL FARE?
#IO HO UN SOGNO. IO HO UN MANTRA

Post più popolari

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI
La mia esperienza con L.Hay,W.Dyer e B.Weiss a Roma
HO'OPONOPONO E LA PAURA
IL CINABRO ROSSO La pietra del successo finanziario
PIU’ CHE POSSO!!!

Categorie

Chiedi, ti sarà dato
Crescita personale
Diario di viaggio
Floriterapia
I chakra
intro
La nuova Era
Le pietre
Ricerca del Sé Divino
Seminari vecchi e nuovi
Sonoterapia
Verso la meta

Archivi

dicembre 2016
novembre 2016
settembre 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
maggio 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
marzo 2011
febbraio 2011

powered by

Il blog di Claudia Mancini

Floriterapia

Il Chakra, il Cristallo ed il Fiore dell'Amore Divino

 
Di nuovo ben trovati sul blog la pietra di paragone.
Questo del 4° chakra, o chakra del cuore, chiude il ciclo degli articoli dedicati ai 7 chakra principali e ai Cristalli e Fiori di Bach ad essi correlati.
Ho voluto deliberatamente trattare per ultimo questo vortice perché, a mio parere, la sua denominazione chakradelcuore genera così tanta confusione che frequentementeè identificato nella natura e nella posizionecon l'organo fisico. Il cuore, comunemente inteso, è l' organo cavo, posto nella cavità toracica dietro lo sterno, che controlla l'apparato circolatorio, ma il cuore energetico è il plesso solare dove risiede il 4° chakra che, a sua volta, per la posizione intermedia tra i 3 superiori e i 3 inferiori, è considerato la fucina alchemica della trasformazione interiore.
In particolare il plesso solare è la zona che corrisponde alla regione addominale tra l'ombelico e lo stomaco, al di sotto del cuore, la zona per intenderci, dove, quando siamo colpiti da un'emozione improvvisa e molto intensa, sentiamo ' il pugno allo stomaco'.
L' immagine fondamentale associata al plesso è quella di un intreccio articolato di più elementi, che nel nostro corpo è rappresentato dall'intreccio sofisticato degli snodi nervosi. Solare perché come il sole irradia calore, così questo plesso irradia energia, e come il sole è il centro del sistema planetario, così questo vortice è il centro dell'universo di ogni uomo ovvero il Sé Superiore o Sé Divino.
Il 4° chakra quindi è associato quindi al principio dell'Amore Incondizionato, alla Divina energia suprema che il sommo Poeta chiama 'Amor che muove il Sole e le altre Stelle'.
Il Quarzo Rosa è la Pietra per eccellenza del 4° chakra. Questa delicata Gemma emana forti vibrazioni positive che aiutano i sentimenti a svilupparsi e a maturare. Scioglie le tensioni emotive e, come tutte le altre varietà di Quarzo, protegge da tutto ciò che è negativo. Ci fortifica se siamo tristi e ci dona tanto coraggio se siamo abbattuti.
E' una meravigliosa Gemma che ci apre ai sentimenti più belli: amore, comprensione, accettazione, dolcezza, e nutre tutte le emozioni che passano per il cuore.
Nei paesi anglosassoni Holly ( holy – sacro) è l'albero di Natale ed in quanto tale è il simbolo della rinascita della coscienza cristiana nel nostro cuore. E non per caso, l'essenza dei fiori di Bach Holly è la manifestazione dell'amore divino che sostiene il mondo e che supera la ragione umana. Questa energia suprema che chiamiamo Amore, attraverso la quale e nella quale tutti noi viviamo come le foglie di un albero, è il fondamento della nostra vita, come le radici lo sono per l'albero. L'Amore Divino è la maggior forza rigeneratrice, propulsiva, la verità eterna, la consapevolezza dell'unità, il DIVINO in sé. Perciò nella gamma dei 38 fiori assume una posizione centrale. Nello stato Holly negativo il flusso prorompente di questa energia si blocca e si tramuta nel suo contrario: negazione, separazione, odio. La gelosia, la vendetta, l'odio, l'invidia e la gioia per i mali altrui, sono manifestazioni dell'amore negato. E' molto importante rendersi consapevoli e accettare questi sentimenti 'negativi' perché sono lo specchio dei nostri bisogni primari 'negati' e ci danno quindi la possibilità di risolverli e trasformarli in desideri d'Amore! A questo proposito Edward Bach diceva: 'Holly ci protegge da tutto ciò che non è amore. Holly ci apre il cuore all'Amore Divino.' ).
Un abbraccio generoso
 
riferimenti: Mechtild Scheffer. Terapia con i fiori di Bach. Ed. Ipsa
Claudia Mancini. IncontrarSi con le Pietre. Ed. Albatros
 
 
 

I 3 chakra superiori, le 'loro' Pietre e i 'loro' Fiori

 
Ben ritrovati!
Continuiamo la nostra ricerca focalizzando l' attenzione sul 5°,6° e 7° chakra, i cosiddetti chakra superiori perché che si trovano nella parte alta del corpo: collo, fronte e sommità centrale del capo.
Il principio originario che lega questi vortici superiori alla pietra e all'essenza con la medesima frequenza vibrazionale è il colore. Come ormai la maggior parte di noi sa, il colore in effetti non è una caratteristica intrinseca all'oggetto ma è la luce che si diffonde attraverso onde didiversa lunghezza ed ad ogni onda corrisponde un colore, ed è questo colore che attraversa i vortici, irradia dai cristalli ed 'emana' dalle essenze.
Il 5° vortice è in corrispondenza della gola ed è correlato al principio della capacità espressiva e della comunicazione verbale interpersonale. Questo vortice risuona con l'onda di luce azzurra e blu
Il lapislazzuli, ilcui nome dal persiano significa pietra azzurra ,come ogni altra pietra azzurra e blu, risuona con il vortice della gola. Il lapis, come viene familiarmente chiamato dagli addetti ai lavori, rappresenta la possibilità di ' raccontare' i sentimenti, di comunicare agli altri quello che abbiamo elaborato nel nostro processo di crescita, è il sentiero per dare e quindi ricevere i profondi contenuti del nostro essere. La nostra crescita spirituale è rivolta all'armonia : verso se stessi prima, verso le persone che amiamo poi ed infine con il Bene assoluto. Il lapis rappresenta tutto questo!
Chicory ( Cicoria ) è invece l'essenza floreale, associata al 5° vortice, ed azzurri sono i fiori della pianta da cui è estratta. Chicory e legata al potenziale spirituale della maternità e dell'amore altruista. 'La madre bisognosa' che vuole mantenere immutati i rapporti con l'ambiente circostante, è il tipico esempio di uno stato chicory bloccato.
Il 6° chakra è situato al centro della fronte in corrispondenza del 3° occhio o occhio della visione interiore ed è correlato al principio dell'apertura ed evoluzione mentale. La luce viola, lilla è in risonanza con questo vortice
L'Ametista è la pietra di color viola, lilla che risuona con il 6° vortice, che guida all'introspezione ed è una delle gemme ideali per la meditazione. L'Energia di questo Cristallo stimola la mente ad aprirsi ed ad elevarsi. Ci inizia alla saggezza ed alla comprensione. A differenza di altre pietre, l'ametista dirige la sua energia all'interno piuttosto che all'esterno.
Heather (Erica ) è l'essenza floreale associata al 6° chakra, e lilla sono i fiori della pianta da cui è estratta. Heather è legato alle qualità spirituali d' immedesimazione, e della prontezza nel soccorrere. 'Il bambino bisognoso' che trattiene l'ambiente circostante per specchiarvi il suo io, che accentra l'attenzione su di sé senza dare nulla in cambio, è il tipico esempio di uno stato heather bloccato.
Il 7° chakra è rappresentato situato in corrispondenza della 'fontanella' sulla sommità del capo ed è correlato al principio della chiarezza mentale. L'indaco è il colore dell'energia che lo attraversa ed è anche il 7° colore dell'arcobaleno , il ponte che unisce la terra al cielo così come questo chakra è il punto di connessione tra l'uomo e l'Universo.
Il Quarzo Jalino o Cristallo di Rocca è la pietra bianca, trasparente come un cristallo, che risuona con il 7° vortice. E' un potente conduttore di energia dotato di luce propria che illumina chi lo possiede. Il Quarzo Jalino considerato il nostro Maestro non può mai mancare nel nostro cammino con le Pietre.
Wild Rose, ( Rosa Canina ) è l'essenza floreale associata al 7° chakra e i petali della rosa selvaggia da cui è estratta sono bianchi. Wild Rose è collegata al principio spirituale della dedizione e della motivazione interiore. Invece di dedicarsi gioiosamente alla propria vita sostenuti dalla Guida Divina, ci si arrende di fronte al risultato negativo delle proprie aspettative.
La prossima settimana finalmente dedicheremo la nostra attenzione al 4° chakra, il vortice del Centro chiamato anche Chakra del Cuore, energeticamente parlando, da non confondere per ciò con l'organo fisico.
Alla prossima !
Un abbraccio generoso
 

3 CHAKRA PER 3 PIETRE E 3 FIORI

 
Eccomi di nuovo sul blog per svelarvi qual è, lungo la linea analogica del pensiero verticale, l'idea originaria che connette tra loro chakra, pietre e fiori di Bach, che, come abbiamo già visto, rappresentano i piani di manifestazione di realtà di un principio primo di pura energia, di natura spirituale, senza il quale nulla potrebbe esistere neanche la razza umana!
Oggi prenderemo in considerazione il 1°, 2° e 3° chakra; il diaspro rosso, l'agata corniola, il topazio, tra le pietre; hornbeam, vervain e rescue remedy tra i fiori di Bach. Come dicevamo la volta scorsa, la linea verticale lungo l'asse dell'analogia è a doppio senso siamo quindi liberi di scegliere da dove partire e cioè o dall'idea per arrivare al piano di realtà o, viceversa, dal piano di realtà indurre all'idea.
Il 1° chakra è il vortice energetico alla base della colonna vertebrale e, come gli altri vortici è suddiviso in parte anteriore e posteriore collocate rispettivamente all'altezza dell'inguine e del coccige. Questo vortice è il punto di uscita ed entrata attraverso cui l'energia di scarto viene rilasciata e dopo essere stata purificata dalle energie telluriche a cui è connessa attraverso le radici, ritorna rivitalizzando e rigenerando il corpo. Questo chakra rappresenta quindi le radici 'dell'albero umano ' e quanto più questo vortice di energia risuona in modo armonico, tanto più darà nutrimento e stabilità alla nostra pianta.
Il diaspro rosso è la manifestazione fisica nel mondo minerale del principio di stabilità e sicurezza. E' una pietra dal colore rosso come la terra di castagno, dona a chi la indossa sicurezza e protezione dai pericoli del buio e dell'ignoto. Il diaspro rosso è una potente pietra che scherma dalla persone che ' ci succhiano energia ' e che ci impoveriscono. Come tutte le pietre rosse è potente alleata della nostra energia vitale e 'sanguigna'. Da portare quindi sul 1° chakra o in tasca a destra.
L'essenza floreale Hornbean ( Carpine )è collegata anch'essa al potenziale spirituale della vivacità interiore e della freschezza spirituale. Nello stato Horbean negativo quando anche il 1° chakra è bloccato, ci si sente stanchi ed esausti, privi di energia soprattutto a livello mentale. Tipico stato Hornbean negativo è la cosiddetta sindrome del lunedì mattina comune a molti impiegati che si trovano ad affrontare una settimana lavorativa piuttosto prevedibile ed uniforme.
Il 2° chakra è il vortice dell'ombelico dove il nostro corpo ha il suo baricentro, la radice di tutta la sua forza fisica e psichica. E' qui che risiede il ' ki ' o energia assoluta. E' da l'ombelico che traiamo nutrimento nella fase prenatale e per l'ombelico siamo legati al corpo che ci dà la vita. Da questo vortice nascono le emozioni fondamentali come l'amore per la vita, la volontà ed il coraggio di essere se stessi. Quando è chiuso ci chiudiamo anche noi: allora non riusciamo a dare agli altri e neanche a recepire gli slanci altrui. Il flusso di energia si chiude, si blocca o per eccesso, si disperde.
L'agata corniola è collegata al principio dell'equilibrio emozionale e della volontà, ristabilisce l'armonia tra le energie delle parti maschili e femminili, destra e sinistra ying e yang, presenti all'interno di noi stessi. In cristalloterapia è importantissima la funzione di questa meravigliosa pietra di un bel colore arancio, perché apre la finestra energetica del corpo.
L'essenza floreale Vervain ( verbena ) è anch'essa connessa al potenziale spirituale dell'equilibrio e dell'autodisciplina. Nello stato Vervain bloccato la volontà è troppo rivolta verso l'esterno e l'energia si disperde a danno dell'economia energetica individuale. La persona Vervain, nell'eccesso di zelo per una buona causa, esaurisce le proprie forze , e in alcuni casi è irascibile fino ad arrivare al fanatismo.
Il 3° chakra o vortice del plesso solare,è connesso al principio originario dell'espansione e dell'affermazione di sé. E' noto infatti che questo vortice rappresenta il nostro ' guerriero' che lotta e vince.
Il Topazio è la pietra connessa al principio della carica emozionale e del successo. Questa meravigliosa Gemma dorata possiede infatti la forza e la solarità del più grande degli astri. Il Topazio di color giallo oro, cosiddetto Imperiale, ha effetti portentosi. Irradia energia e vitalità e posato sul plesso solare rafforza le parti che lo presiedono ed è utilizzato in cristalloterapia per riequilibrare ed armonizzare l'intero sistema energetico.
Rescue remedy tra le essenze floreali di Bach questa combinazione è la più nota e la più diffusa. E' un rimedio di pronto soccorso ed aiuta ad evitare lo shock, o a dissolverlo rapidamente. Per shock, e qui la parola non va confusa con l'omonimo concetto medico, o emergenza s'intende tutto ciò che scuote o disintegra il nostro energetico: dall'improvviso sbattere di una porta ad una notizia spiacevole, sino all'incidente fisico con perdita di conoscenza. Per questo motivo è importante avere sempre a portata di mano le gocce d'emergenza per poterle prendere, tal quali, o prima di una scossa energetica attesa ( un esame, un colloquio di lavoro) o immediatamente dopo.
 
Alla prossima !
 
Un abbraccio grande
 
 

7 pietre, 7 fiori per 7 chakra

Una scelta fuori dalla logica!?
 
Cosa hanno in comune, i Chakra, le Pietre e i Fiori di Bach? La risposta a questa domanda prevede ( almeno per ora fintanto che non venga scoperta l'esistenza di un terzo emisfero nel cervello!) due risposte diametralmente opposte a seconda di quale parte del cervello attiviamo e del processo di pensiero che utilizziamo. L'emisfero sinistro infatti, funziona, usando la logica, lungo la linea orizzontale 'a senso unico' del tempo e dello spazio, e classifica tutti i fenomeni in categorie e li elabora attraverso l'analisi dei rapporti - prima e dopo - e - causa ed effetto -. Per la parte sinistra del cervello i chakra, le Pietre ed i Fiori di Bach appartengono a tre tipologie distinte e metterli a confronto non solo è impossibile, ma fuori di logica!
Il discorso cambia se attiviamo la parte destra del cervello. L'emisfero destro, infatti, funziona usando l'analogia, lungo la linea verticale 'a doppio senso', il cosiddetto pensiero circolare, delle idee originarie e le loro manifestazioni nei diversi piani di realtà e viceversa ed elabora i fenomeni di natura diversa attraverso la ricerca dell' idea di base che li mette in relazione. Ne consegue che per il pensiero analogico il confronto non solo è possibile ma è parte integrante 'dell'approccio analogico'! Ad esempio dall'analisi logica di questa frase: Luigi, un bambino di 10 anni,, gioca nella sua camera ,mentre sua madre, di ritorno dalla Messa, è in cucina a preparare le lasagne ed il padre è uscito per comprare le paste , si ricavano delle informazioni che descrivono dei fenomeni collocandoli nel tempo e nello spazio. Ma se analizzo la stessa frase e ' comprendo' che è necessariamente domenica, significa che, spontaneamente senza esserne consapevole, ho attivato l'emisfero destro estrapolando dal contesto l'idea originaria che in questo caso è ' domenica ' e che si manifesta quando Luigi la mattina è a casa, la mamma va a Messa e prepara le lasagne e il padre va a comprare le paste. Vi invito a tenere a mente costantemente che noi stessi e la realtà che ci circonda siamo la manifestazione fisica di una idea di natura spirituale,di un principio primo di pura energia, senza il quale nulla potrebbe esistere.
La prossima settimana troverete sul blog il primo post dedicato alle Pietre e ai Fiori di Bach associati al 1° , 2°, e 3° chakra!
Alla prossima!
 
Un abbraccio grande
 
 

Il Pendolo uno strumento per scegliere i Fiori di Bach

Da 15 anni oramai,  uso il pendolo per scegliere, tra le 38 essenze floreali, i rimedi indicati a sciogliere i blocchi emozionali della persona che si  rivolge a me per una consulenza di floriterapia.
Il motivo di questa scelta che, a molti può sembrare singolare, risiede nella mia  convinzione che, in un approccio vibrazionale, il modo più ' consono ' per leggere le frequenze  dei fiori energetici del dottor Bach e, in ultima analisi, di qualsivoglia elemento  'risuonante', sia   usare il pendolo come strumento radioestesico per eccellenza.
Personalmente mi piace considerare questo antichissimo e quanto mai attuale strumento, un moderno lettore di campi elettromagnetici, che famigliarmente chiamo R.E.F. dall' acronimo  inglese  ( reader enrgetic fields ).
Al di là comunque, della credenza personale, o per meglio dire sulla base di questa, i risultanti ottenuti confermano l' efficacia del metodo da me adottato e come recita il 7 principio  Huna:
' L' EFFICACIA E' LA MISURA DELLA VERITA'.
 
Per approfondimenti consultate www.armoniosacrescita.com  il sito di Angela Teresa Lopez e Carlo Salomoni dove troverete anche l'e-book gratuito: Fiori di Bach e Zodiaco -  scritto e  magistralmente illustrato da Carlo S.